Sabatini: L’Inter non deve cedere Kovacic, vi dico perché

Articolo di
19 giugno 2015, 13:19
kovacic

Secondo il direttore di Calciomercato.com, Sandro Sabatini, cedere Mateo Kovacic sarebbe un errore alquanto grossolano da parte della dirigenza nerazzurra. Attraverso un articolo apparso sul suo sito ha spiegato quali sarebbero i punti a sfavore di questa operazione in uscita, che vederebbe il talento croato lasciare Milano.

IL TALENTOL’Inter non dovrebbe cedere Mateo Kovacic per vari motivi, uno su tutti per il talento cristallino che il giocatore ha dimostrato di avere in più occasioni. Il direttore, Sandro Sabatini, ha voluto ricordare il gol del centrocampista nella partita giocata dall’Inter contro la Lazio, un gol al volo che ha entusiasmato tutti i buongustai di calcio. Mateo Kovacic è ancora giovane e ha un margine di crescita enorme, se l’Inter dovesse cederlo per 25 milioni, tra qualche hanno potrebbe pensare di riacquistarlo per 50.

IL PROGETTO THOHIR – L’Inter dovrebbe dare continuità al progetto di Erick Thohir, che più volte ha ribadito di voler portare l’Inter tra i primi club di europa, costruendo una squadra di giovani giocatori. Cedere uno dei migliori giocatori di prospettiva in Italia, oltre a non essere una mossa intelligente, va controcorrente al progetto di valorizzazione dei giovani che il presidente indonesiano, Erick Thohir,  si è prefissato di seguire fin dal momento in cui è arrivato a ricoprire il ruolo di presidente nerazzurro.

LA CONSACRAZIONE – Il prossimo anno potrebbe essere quello decisivo per il giocatore croato, che essendo più maturo e avendo meno pressioni, potrebbe finalmente esprimere il suo talento che quest’anno è stato mostrato per metà. In questa stagione ha segnato 8 gol e ha fatto 5 assist, un bottino niente male per un classe 94. A limitare Kovacic è stata anche la fragilità difensiva dell’Inter, il giocatore più volte ha preferito non rischiare la giocata per evitare di perdere il pallone e far subire gol alla sua squadra. Se l’Inter la prossima stagione dovesse riuscire a far quadrare la difesa, Kovacic potrebbe incantare il pubblico di San Siro con le sue giocate di alta classe.