Ruggeri: “Inter artistica, uno scudetto vinto qui vale come…”

Articolo di
19 maggio 2015, 08:02
Ruggeri

Tra i graditi ospiti della serata benefica organizzata da Ivan Cordoba c’era anche il cantautore Enrico Ruggeri, noto tifoso interista, che ha rilasciato una lunga dichiarazione ai microfoni di “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco”, battibeccando con lo juventino Giampiero Mughini

GRAZIE CASSANO«Ringrazio Cassano perché ha fatto passare due anni (in realtà solo uno, ndr) molto belli a noi interisti, perché riusciva a pensare più in fretta di noi seduti nel salotto di casa. L’avrei rivoluto quest’anno, purtroppo non c’è stata la concomitanza di persone giuste. Ha fatto grandi cose per l’Inter e ci ha fatto divertire tanto».

INTER ARTISTICA«Noi siamo orgogliosi di far parte di una squadra artistica, uno scudetto vinto qui ne vale dieci vinti altrove. Abbiamo sofferto e vinto, ma abbiamo una buona memoria. Il gol di Schelotto (nel derby contro il Milan, ndr) tra trentanni verrà ricordato come un gol importante. Noi abbiamo un DNA diverso».

PUNTI DI VISTA«A me interista non interessa vincere a tutti i costi. E’ un modo diverso di vedere le cose, io sono innamorato del calcio fin da bambino. Amo il calcio per la poesia di Baggio e di Cassano, non per le vittorie. Alzare le coppe fa piacere a tutti, ma non è solo questo. Ho un ricordo positivo di molti ex interisti che non hanno vinto nulla».