Rossi: “La gita in Cina serve solo a pagare un ingaggio”

Articolo di
28 luglio 2015, 08:53

Gian Luca Rossi, giornalista di Telelombardia, ha espresso la sua opinione al termine della gara persa contro il Real Madrid. Dal suo sito personale si evidenzia come sia inutile criticare l’allenatore per queste gare disputate contro squadre decisamente più forti, a parte il Milan

TRE GOL – «Come volevasi dimostrare tra Inter e Real Madrid anche in amichevole ci stanno 3 gol. Sarà che per me il calcio è ancora uno sport semplice ma quando vedo correre appaiati Bale e Ranocchia o Cristiano Ronaldo e chi volete voi, so già come va a finire», inizia Rossi.

TIFOSO – «Il problema di queste amichevoli non è la sconfitta in sè, ci mancherebbe. Il vero problema è il tifoso da poltrona che al 27 luglio dice che l’allenatore è bollito e che ha sbagliato il mercato», prosegue Rossi.

SCOPO – «Non c’è molto da dire su gare come queste: fanno parte dei lavori in corso di qualsiasi tecnico e Mancini sta facendo il suo percorso. Sono tournée che servono, almeno, a pagare l’ingaggio annuale di un big», conclude Rossi.