Rizzoli: “Benatia? Non era rigore. Icardi da apprezzare”

Articolo di
11 dicembre 2017, 13:37
Nicola Rizzoli

Il designatore arbitrale Nicola Rizzoli ha parlato del tocco di mano di Mehdi Benatia in Juventus-Inter nel corso del suo intervento nella trasmissione della Rai Radio Anch’io Sport prendendo le difese di Paolo Valeri e del VAR.

MANI INVOLONTARIO – «VAR? C’è un beneficio diretto per il gioco del calcio, il messaggio più bello che sta venendo fuori è il non vedere più quelle proteste esagerate nei confronti di una decisione proprio perché ci si fida anche del fatto che l’arbitro possa aver già visto immediatamente le immagini. Benatia? E’ chiaro che un fallo di mano deve essere innanzi tutto intenzionale e volontario, in quel caso l’obiettivo di Benatia era chiaramente di creare ostacolo col corpo mettendo il braccio dietro al corpo che serviva solamente da appoggio nel momento in cui stava cadendo e quindi il movimento era assolutamente congruo; poi dopo ognuno è libero di pensarla come vuole e io non voglio convincere nessuno. Detto questo il messaggio positivo è che le ammonizioni per proteste sono diminuite del 30% e questo è un grandissimo risultato sia per i club che allo stesso tempo per il messaggio che trasmette il calcio. Questa è una cosa estremamente positiva e il merito va dato non solo ai calciatori ma anche agli arbitri. In quell’episodio nel momento in cui l’arbitro ha detto a Icardi che avevano verificato le immagini anche Icardi stesso ha cambiato e pensato a non andare oltre e a giocare la partita e questo penso sia un aspetto molto positivo e in campo i benefici si vedono».






ALTRE NOTIZIE