Repice: “Consigli de Boer con Prandelli a casa, non è possibile”

Articolo di
1 novembre 2016, 00:49
Francesco Repice

Francesco Repice non avrebbe preso Frank de Boer lo scorso 9 agosto, momento della sostituzione di Roberto Mancini. Il giornalista di Radio Rai, intervenuto a “Zona 11 PM”, sostiene che il nome giusto per la panchina dell’Inter sarebbe dovuto essere Cesare Prandelli.

DECISIONE ERRATA«Frank de Boer? Lui ha avuto tre situazioni difficili nello spogliatoio, perché ha tirato fuori un giocatore al 25′ davanti a cinquantamila spettatori (Geoffrey Kondogbia, ndr), ha gestito la questione Marcelo Brozović col pugno duro e adesso Gabigol non l’ha neanche convocato, è stato pagato qualcosa e l’ha tenuto fuori. Quando questi decidono del futuro di una squadra che si chiama Inter, con tutto il rispetto per de Boer che fu consigliato sei mesi fa a Erick Thohir perché gli dissero che lui valorizzava i giovani, nell’Eredivisie che è una cosa diversa, e c’è Cesare Prandelli a casa, ma non è possibile. Lì non c’è bisogno solo di un allenatore, c’è bisogno di un allenatore e di un dirigente».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.