Ranocchia:”Niente anti-Juve, pensiamo solo a lavorare”

Articolo di
17 agosto 2016, 11:37
Ranocchia Icardi

Terza e ultima parte dell’intervista ad Andrea Ranocchia sul “Corriere dello Sport”. Il difensore parla degli obiettivi dell’Inter e dei nuovi acquisti, in particolare Antonio Candreva.

NIENTE PRONOSTICI – Ranocchia nell’intervista al “Corriere dello Sport” non entra nel gioco di eleggere l’Inter come anti Juve: «Non mi interessano i discorsi di questo tipo perché sulla carta e in teoria si possono fare mille ragionamenti, ma in campo le cose spesso vanno diversamente. Guardate cosa è successo la scorsa stagione in Inghilterra, con il trionfo del Leicester. Chi lo avrebbe pronosticato? Nessuno! Da qui a fine maggio possono accadere talmente tante cose e ci sono un’infinità di variabili: di certo la Juve è forte, ma aspettiamo a fare pronostici e a parlare di obiettivi».

LAVORO – L’Inter secondo Ranocchia deve pensare ad altro: «A fare un bel campionato e a conquistare la qualificazione alla Champions League. Ci sarà da soffrire e da lavorare duramente, ma ho fiducia in questo gruppo».

CANDREVA OTTIMO – Il difensore si dimostra singolarmente soddisfatto dell’arrivo di Candreva: «Ha qualità, personalità e poi… è italiano, una cosa che certo non guasta. Lo conosco tanti anni e vi assicuro che può fare la differenza in qualunque formazione gioca».

I NUOVI – Chiusura sui nuovi acquisti in generale:«Tutti e quattro i nuovi acquisti hanno portato qualità e spessore internazionale. Si tratta di gente con esperienza e voglia di fare».

Facebooktwittergoogle_plusmail