Prati: “Con de Boer l’Inter ha toccato il fondo, peggio è difficile”

Articolo di
18 novembre 2016, 15:06
prati

Pierino Prati è stato intervistato dal sito “Zona Calcio” per parlare del derby, un match dal suo punto di vista molto incerto nonostante il Milan stia attraversando un momento certamente migliore rispetto all’Inter.

PARTITA INCERTA – «Nei derby il favorito non conta molto. Sono partite diverse dalle altre, sono speciali. Può succedere che la favorita sbagli la partita. Sono due squadre che vivono momenti diversi. Una è più in salute, mentre l’Inter sa benissimo che la vittoria del derby le darebbe grande autostima. In questo momento sembra che il Milan abbia qualcosa in più perché ha trovato un’identità di gioco, ci sono giocatori che determinano la partita, mentre l’Inter deve uscire da una condizione difficile, ma queste partite riservano grandi sorprese».

L’INTER – L’ex attaccante dei rossoneri è convinto che Stefano Pioli non possa fare peggio di Frank de Boer, esonerato dopo aver perso sette delle quattordici partite giocate: «Fare peggio di quanto ha fatto l’ultimo allenatore è difficile, può solo migliorare perché l’Inter ha toccato il fondo. Il pericolo per il Milan è proprio dato dalla reazione dei nerazzurri che non tanto di squadra ma individualmente ha giocatori importanti».

RICORDI – «Il derby che ricordo con più emozione è quello dove la difesa dell’Inter non prendeva gol da 7 partire, il portiere era Vieri e io riuscii dopo un 15 minuti a far crollare questo mini record facendo il primo gol del 3-2 finale per il Milan».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.