Ponciroli: “Pescara-Inter da vedere. Quanti esuberi! Banega…”

Articolo di
7 settembre 2016, 00:49
Fabrizio Ponciroli

Fabrizio Ponciroli segnala Pescara-Inter come partita da non perdere. Nel suo editoriale per “TuttoMercatoWeb” il direttore della rivista “Calcio2000” evidenzia qualche problema nella rosa a disposizione di Frank de Boer, perché ci sarebbero tanti giocatori scontenti nonostante il campionato sia appena iniziato.

DIFFICOLTÀ INIZIALI – “C’è un match, della nostra bistrattata Serie A, che mi attira in particolar modo: Pescara-Inter! In un periodo storico in cui gli stadi sono sempre più vuoti (il 49% dei biglietti è rimasto invenduto nelle prime due giornate), ecco che all’Adriatico saranno 20.476 (dato del quotidiano “Il Centro”, edizione Pescara) a seguire la partita. Sono onesto, mi sarebbe piaciuto essere uno di quei 20.476. Attenzione, in TV non me la perderò ma mi sarebbe piaciuto testare con mano le fondamenta di questa folle Inter griffata Frank de Boer. La lista degli scontenti si fa sempre più lunga. Non può essere felice il neo tecnico che, in due partite, ha già perso tanti estimatori, forse troppi… Non può sorridere la società che, spese cifre folli, si aspettava un inizio decisamente diverso. Arrabbiato lo è pure Éver Banega che, dopo aver gridato all’universo di essere e sentirsi un trequartista (di quelli bravi), potrebbe, nuovamente, giocare da play arretrato (da brividi). E non ridono anche molti giocatori che, sebbene facciano parte della rosa, di fatto sono già ai margini. Penso a Stevan Jovetić, Felipe Melo, Andrea Ranocchia, Marco Andreolli, Yuto Nagatomo e potrei anche andare avanti… Al momento, per questi nerazzurri, la maglia da titolare pare introvabile quanto il Santo Graal. Ma c’è speranza, Indiana Jones l’ha trovato, o sbaglio? Il Santo Graal intendo…”.