Ponciroli: “Inter, troppa improvvisazione. Icardi passi ai fatti”

Articolo di
24 agosto 2016, 00:38
Fabrizio Ponciroli

Fabrizio Ponciroli, in un editoriale pubblicato sul sito “TuttoMercatoWeb”, si è detto dubbioso sulle scelte recenti fatte dall’Inter, compreso l’avvicendamento in panchina fra Roberto Mancini e Frank de Boer. Il vero vincitore sarebbe Mauro Icardi, che però ora dovrebbe fare qualcosa di più per dimostrare di valere il rinnovo.

INCERTEZZA – “L’Inter, al momento, mi pare decisamente in confusione. Mi ripeto che è tutto normale… La società è nuova di zecca, il tecnico è nuovo di zecca, tanti giocatori sono nuovi di zecca eppure ho la sensazione che qualcosa non sia al posto giusto. Vedo troppa improvvisazione e questo mi preoccupa. L’Inter ha un potenziale enorme, non sfruttarlo sarebbe un errore imperdonabile. La società deve agire in fretta, organizzarsi e fissare una strategia chiara, con uomini giusti nei posti giusti. Loro (i cinesi) hanno tempo (e soldi) da perdere, i tifosi nerazzurri aspettano da troppo tempo”.

SOLDI GIUSTI? – “E qui tiro in ballo Mauro Icardi. Onestamente, in questa strana estate tra cerchi olimpici ed Europei, ho fatto poco caso ad una dilagante moda degenerativa. Ho la sensazione che, al giorno d’oggi, i contratti stipulati tra società e calciatore non abbiano più valore. In tanti hanno puntato i piedi, fregandosene di accordi firmati e depositati in Lega. Anche se manca ancora l’ufficialità, Maurito (o, meglio, Wanda Nara) ha fatto il colpo. Rivedrà il suo accordo con l’Inter (dopo aver rinnovato solo un anno fa), percepirà più soldi e pure un anno in più di contratto. Ha vinto lui, non ci sono dubbi… Ma ora arriva il bello. Icardi si è esposto: ha fatto capire che lui è una superstar e deve essere pagato come tale. Si è preso la responsabilità di diventare il top player nerazzurro, quello per cui bisogna investire tanto! Bene, ora però le parole devono trasformarsi in fatti. Adesso, sul campo da gioco, tutti i tifosi dell’Inter si attendono un Icardi superstar. Non potrà sbagliare, dovrà diventare ancor più goleador, ancor più trascinatore, ancor più leader. Curioso di vedere cosa accadrà”.