Podolski: “Andare all’Inter in prestito secco è stato un errore”

Articolo di
24 giugno 2015, 14:22
Palacio Podolski

Lukas Podolski ha parlato della sua esperienza all’Inter nel corso di un’intervista esclusiva concessa al quotidiano tedesco, nella quale l’attaccante ha ammesso di aver fatto probabilmente un errore a trasferirsi a Milano con la formula del prestito secco senza nessun tipo di riscatto. L’intenzione del giocatore sembra essere quella di rimanere all’Arsenal anche se non è da escludere che i Gunners possano cederlo ad un altra squadra (si parla con molta insistenza del Galatasaray).

ESPERIENZA FALLIMENTARE – Il campione del Mondo è stato senza dubbio una delle maggiori delusioni dell’ultima stagione dell’Inter: arrivato durante il mercato di gennaio, il classe ’85 avrebbe dovuto aiutare la squadra di Roberto Mancini a fare il salto di qualità e puntare così al terzo posto grazie alla sua grandissima esperienza e ai suoi gol. In questi mesi però Podolski è riuscito a scendere in campo 18 volte (di cui solo la metà da titolare) con l’unica rete della sua esperienza con la maglia nerazzurra segnata nel match con l’Udinese del 28 aprile scorso. Ecco quanto ha dichiarato il giocatore: “A posteriori posso ammettere senza troppi problemi che andare all’Inter senza obbligo di riscatto è stato quasi certamente un errore, ma ormai è andata così. Ci sono periodi nei quali tutto ti va male e non riesci a giocare quanto vorresti ma in questi casi l’unica cosa che puoi fare è accettare le decisioni dell’allenatore e continuare a lavorare su tu stesso per migliorare; adesso devo guardare avanti. Tornerò a Londra dove mi sono sempre trovato bene con tutti, è l’ambiente giusto per me e vi posso garantire che darò il massimo per riconquistare un posto da titolare all’Arsenal. La Premier è un campionato molto più adatto al mio modo di giocare”.

Facebooktwittergoogle_plusmail