Paventi: “L’Inter non farà nulla a gennaio perché…”

Articolo di
19 dicembre 2015, 17:38
Roberto Mancini Palermo-Inter

Andrea Paventi – giornalista e inviato di “Sky Sport” – è intervenuto negli studi di “Sky Sport 24″ per commentare le conferenze stampa di Roberto Mancini e Stefano Pioli in vista dello scontro fra Inter e Lazio di domani sera a San Siro.

INTER IMBATTIBILE – «Quando si affrontarono la stagione scorsa a San Siro, Inter e Lazio erano in momenti completamente diversi. Adesso le cose si sono ribaltate: da una parte c’è una squadra solida e in testa alla classifica, equilibrata, mentre dall’altra c’è la grande delusione della stagione fino a questo momento ovvero la squadra di Pioli. Però Pioli è un allenatore che sa navigare in queste situazioni e sa che i momenti e le stagioni possono anche cambiare. Allora inizia la sua conferenza facendo capire che l’Inter in questo momento è forse imbattibile e la Lazio se vorrà invertire l’inerzia della stagione dovrà fare una grande partita. Magari la squadra ritroverà proprio a S.Siro le motivazioni che servono per fermare una grande squadra come l’Inter. Ci devono pensare i singoli: Felipe Anderson, proprio a S.Siro contro l’Inter fece una doppietta l’anno scorso che è in un momento diverso da quello della passata stagione, ma magari le luci di San Siro potrebbero ispirarlo e potrà tornare a guidare la Lazio grazie alla sua tecnica».

GRUPPO COMPATTO – «Mancini aveva paragonato l’Inter a un 500, mentre quando gli è stato chiesto di commentare la Juventus ha parlato di una Mercedes, perché la Juventus è una squadra, con Roma e Napoli, ancora più pronta dell’Inter per vincere il campionato. Non si nasconde, ma sa che davanti ci sono sempre grandissime insidie all’orizzonte. Allora l’Inter per cercare di invertire la tendenza degli ultimi anni e cercare di confermare questa posizione in classifica dovrà giocarsela con le squadre medio-piccole perché è importante far bene con quelle squadre dal momento che poi, nel girone di ritorno, bisognerà affrontare quasi tutte le grandi in trasferta. Mancini a gennaio non ha intenzione di cambiare la squadra e potrebbe essere il primo in cui la società non farà nulla per tenere il gruppo compatto. Potrebbe essere una stagione importantissima e per il gruppo è fondamentale lo spirito che sta permettendo alla squadra di dominare il campionato».