Paventi: “Icardi e JoJo devono imparare dall’Eto’o del Triplete”

Articolo di
20 novembre 2015, 14:51

Secondo il giornalista di Sky Sport Andrea Paventi sia Mauro Icardi che Stevan Jovetic, oltre a lavorare sulla loro intesa, dovrebbero sacrificarsi di più per la squadra prendendo spunto da Samuel Eto’o che, nella stagione 2009/10, arrivò addirittura a spostarsi sull’esterno per aiutare l’Inter a conquistare lo storico Triplete.

DIFESA OK – «L’ultima volta che la squadra è stata in testa alla classifica alla dodicesima giornata ha poi vinto lo Scudetto; era il secondo anno di Mourinho in panchina. A poco più di un anno invece dall’inizio Mancini bis le cose stanno andando molto bene, perché la classifica è diversa e i punti in più sono 10 rispetto ad un anno fa ma si sa che quando per dieci giorni rimani senza tredici giocatori per impegni con le nazionali le incognite possono essere dietro l’angolo; il Frosinone dopo una falsa partenza ha iniziato ad ingranare e a far punti proprio nell’ultimo periodo. La difesa dell’Inter ha retto bene, sopratutto in casa dove ha incassato quattro delle sette reti totali ma in una sola partita, quella con la Fiorentina, ma non ha mai segnato più di un gol».

SEGNARE DI PIU’ – «Sfatato con il destro velenoso di Medel contro la Roma il tabù dell’astinenza da reti nella prima mezz’ora adesso è proprio la ricerca di una maggiore capacità realizzativa che spinge Mancini a cercare nuove soluzioni e anche quell’intesa al momento mai nata tra Icardi e Jovetic. Loro devono diventare una coppia in grado di fare la differenza; nelle gambe hanno tanti gol, ora devono solo trovare un’intesa sul campo in grado di far fare un salto di qualità alla squadra. Proprio nella stagione dell’ultimo Scudetto nerazzurro e dello storico Triplete fu la capacità di sacrificarsi e di adattarsi di un grande attaccante come Eto’o a fare la differenza. Se Jovetic e Icardi capiranno questo e Mancini riuscirà a trovare tatticamente la soluzione giusta, la possibilità di rendere imprevedibile il finale di stagione sarà molto più alta».