Pastorello: “Candreva-Pioli, problema gonfiato. Su Badelj…”

Articolo di
18 novembre 2016, 15:36
Federico Pastorello

Federico Pastorello, agente tra gli altri di Antonio Candreva, ha rilasciato delle importanti dichiarazioni a “TMW Radio” in merito ai presunti screzi tra Stefano Pioli e Candreva ai tempi della Lazio e in merito al futuro di Milan Badelj, centrocampista della Fiorentina accostato all’Inter

CANDREVA-PIOLI, PROBLEMA INGIGANTITO – Non appena è stato ufficializzato Stefano Pioli come nuovo allenatore dell’Inter, molti media nazionali hanno ricordato il rapporto non idilliaco tra il tecnico e Candreva ai tempi della Lazio. A tal proposito, Pastorello ha dichiarato: «Sono un po’ i media che ingigantiscono il problema, non è mai stato reale fino in fondo, anche perché il tecnico lo ha sempre fatto giocare e questa è la cosa importante. Penso che Candreva sia utile a Pioli e sarà contento di lavorare nuovamente con l’allenatore». Sul derby: «Sarà una bella partita, piena di temi nuovi tra due società nuove. L’Inter ha cambiato allenatore, ci sarà una reazione, mentre il Milan sta andando bene».

CHELSEA SU BADELJ? – Tra i nomi sul taccuino di Stefano Pioli per il mercato di gennaio ci sarebbe Milan Badelj, centrocampista della Fiorentina che potrebbe essere coinvolto in uno scambio con Jovetic. Occhio, però, al Chelsea di Antonio Conte, anche se, stando alle parole di Pastorello, «A sensazione non credo. Matic è contento al Chelsea, sta tornando il giocatore del passato. Comunque non mi risulta un interessamento per Badelj».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Francesco Sessa

"Sono nato e vivo a Milano". Ragazzo del '95, studio Scienze Umanistiche per la Comunicazione all'Università degli Studi di Milano. Ho due grandi passioni: allenare una squadra di calcio di ragazzi e suonare la chitarra (oltre alla scrittura, ovviamente). Il mio primo anno da tifoso interista è stato il 2002: sì, quello del 5 maggio. Avevo tutto il tempo di cambiare squadra senza essere accusato di tradimento, ma non ce l'ho fatta: interisti si nasce e si rimane, nonostante tutto.