Pastorella: “Pastore-Inter scettico, complicato che Suning apra”

Articolo di
16 gennaio 2018, 00:18
Alberto Pastorella

Alberto Pastorella, giornalista del quotidiano “Tuttosport”, non crede alle voci circolate in serata su Javier Pastore all’Inter, complice la cena fra Piero Ausilio e il suo agente Marcelo Simonián. Secondo lui le difficoltà economiche dei nerazzurri escluderebbero l’arrivo di giocatori del genere.

FUORI PORTATA«João Mário ha estimatori all’estero? Secondo me non molto, nel senso che è un giocatore di prospettiva ma ha clamorosamente toppato all’Inter anche dal punto di vista caratteriale, al di là del fatto che non ha reso tecnicamente. Sul discorso Javier Pastore sono abbastanza scettico, mi sembra di poter dire che il mercato dell’Inter sia fortemente condizionato dalle questioni cinesi, se non si riesce a prendere Ramires che è della stessa famiglia e sarebbe a costo zero la vedo molto complicata che Suning possa aprire ad altre trattative, soprattutto a questi prezzi sia di cartellino sia di ingaggio. In questo momento il Jiangsu Suning non è che abbia fatto una stagione particolarmente brillante, quindi non ha intenzione di perdere un elemento molto importante. Soprattutto il problema con la Cina è che si ha a che fare con situazioni problematiche, secondo me l’aspetto della trattativa con Suning e con la Cina ha sempre delle prospettive che non riescono a essere capite fino in fondo».