Pasquino (Tuttosport): “Inter, segui il Milan e la Juventus”

Articolo di
27 dicembre 2016, 12:47
291385-800

Stefano Pasquino, giornalista di “Tuttosport”, nel suo editoriale spiega la linea intrapresa dall’Inter con l’arrivo della proprietà cinese. La direzione sembra quella italiana, seguita anche da Milan e Juventus. Il sogno per chiudere il cerchio: Verratti.

INVERSIONE DI TENDENZA – «Ci voleva il signor Zhang da Nanchino, provincia dello Jiangsu, Cina, per avviare l’italianizzazione dell’Inter. Detta così, pare una barzelletta. Ma non lo è. Suning, studiando i successi della Juventus, ha capito la necessità di creare uno zoccolo duro di calciatori italiani su cui costruire le fondamenta di una squadra destinata ad aprire un ciclo. Per tutt’altri motivi, la stessa intuizione l’ha avuta pure Silvio Berlusconi. La scelta di costruire un Milan giovane e italiano è infatti stata conseguenza della volontà, da parte di Fininvest, di chiudere i rubinetti sul mercato. Ciò nonostante, quello che pareva un handicap, si è rivelato una risorsa. E la vittoria di Doha dei rossoneri sulla Juventus è una lezione buona anche per Suning. O meglio, è la conferma del fatto che la strada intrapresa con l’insediamento di Zhang a Palazzo Saras, è quella giusta. In attesa dei fuochi d’artificio estivi, a partire da giovedì Andrea Pinamonti da Cles, talento più cristallino della Primavera nerazzurra, si allenerà in prima squadra.

SVOLTA VERRATTI – E’ un segnale della più importante inversione di tendenza che Suning vuole dare rispetto agli anni morattiani: i “canterani” non saranno più merce da plusvalenza, ma giocatori su cui investire per la Casa Madre. Con loro, arriveranno giovani bravi e italiani. La Juventus da tempo ha intrapreso questa politica, è ancora avanti anni luce ai rivali per programmazione (emblematico l’acquisto di Caldara) però, avendo fatto scuola, ha pure trovato ottimi imitatori. E Suning, in attesa di capire cosa accadrà con il closing del Milan, ha pure la liquidità necessaria per tenere testa ai bianconeri su tutti gli obiettivi di mercato più importanti, in primis Verratti. Riportarlo in Italia, vorrebbe dire per Zhang farne l’emblema della nuova Inter che, dopo anni, al centro dell’ingranaggio avrebbe un regista italiano. Operazione che potrebbe avere lo stesso peso specifico dello sbarco di Andrea Pirlo a Torino. Da lì la Juve ha iniziato a vincere. E non ha più smesso di farlo».