Paganin: “L’Inter inverta la tendenza, serve l’approccio giusto”

Articolo di
8 dicembre 2016, 20:26
Massimo Paganin

Massimo Paganin è stato l’ospite fisso di Inter Channel in occasione delle partite di Europa League. Per l’ex difensore, in nerazzurro dal 1993 al 1997, a prescindere dall’inutilità della partita di oggi servirà imporre un cambio di marcia che dovrà valere per tutto il resto della stagione.

SVOLTA MENTALE«Sicuramente non sarà semplice trovare quelli che sono gli automatismi e il gioco fluido. È un modulo che non è stato mai provato, con degli uomini che non hanno mai giocato in certe posizioni e con qualcuno che sta anche facendo la prima presenza, quindi non sarà semplice vedere fluidità nel gioco. È chiaro che quello che immagino si aspetti Stefano Pioli sia vedere quella determinazione e quella convinzione che serve per far valere il fattore campo e far vedere un’inversione di tendenza, che deve essere prevalentemente mentale al di là dei moduli e dei sistemi di gioco. Si deve vedere l’attitudine al sacrificio per portare a casa il risultato, la capacità di stare in campo e di dimostrare quanto si vale per portar via il posto al compagno o far vedere che c’è un cambiamento dal punto di vista mentale. L’Inter ha perso dieci partite su venti: non è un caso, è un indizio importante perché significa che le cose dal punto di vista vengono approcciate male. Spesso purtroppo è andata sotto e ha cercato di ribaltare il risultato, tante volte ovviamente non c’è riuscita. L’approccio mentale deve cambiare sicuramente, c’erano state delle buone prestazioni a sprazzi ma il mister vuole vedere continuità, per farlo serve avere l’approccio giusto, la giusta convinzione e la giusta determinazione da qui alla fine del campionato».