Orsi: “Mancini fondamentale per l’Inter, Icardi e Jovetic…”

Articolo di
18 novembre 2015, 14:32
Mancini Orsi

La redazione de “Il Sussidiario” ha intervistato in esclusiva l’ex collaboratore di Roberto Mancini ed allenatore in seconda dell’Inter Fernando Orsi per chiedergli la sua opinione riguardo l’ottimo inizio di stagione da parte dei nerazzurri.

FROSINONE AVVERSARIO IDEALE – «Assolutamente sì tenendo ben presente la qualità della formazione di Stellone. Ma può essere una giornata positiva per i nerazzurri».

ICARDI-JOVETIC – «Non stanno segnando tanto assieme e credo perché ad entrambi piace avere il pallone tra i piedi. E poi per Icardi c’è una statistica importante: lo scorso anno ha segnato più gol affianco a Palacio, ovvero una seconda punta molto abile a supportare il compagno di reparto. Jovetic ama portare palla».

TROPPI 1-0? – «L’Inter ha questo gioco, è una squadra fisica e Mancini riesce a giocare a specchio per annullare gli avversari. Credo che Roberto sia fondamentale per questa squadra. E’ un allenatore di grande livello e questo lo si vede quando prepara le partite e dall’atteggiamento della squadra in campo».

HANDANOVIC – «Non è un caso che Handanovic stia facendo bene rispetto alla scorsa stagione. Quando la squadra va bene lui si esalta».

KONDOGBIA IN CRESCITA? – «Sono d’accordo, sopratutto a Torino si è visto un giocatore diverso, più convinto dei propri mezzi. Ha bisogno di tempo».

PIRLO – «Chi non penserebbe ad un giocatore come Pirlo, solo che l’Inter a centrocampo ha ormai trovato un equilibrio».