Orsi: “Inter ha trattato Mancini come traghettatore! De Boer…”

Articolo di
8 agosto 2016, 21:39
Orsi

Fernando “Nando” Orsi – ex vice di Mancini all’Inter e attualmente opinionista sportivo -, intervenuto sulle frequenze di “TMW Radio”, commenta il secondo divorzio tra i nerazzurri e il tecnico jesino. Chiusura finale sull’arrivo di De Boer

MANCINI MALTRATTATO – Va subito al sodo Nando Orsi, che giudica negativamente quanto accaduto: «Al di là delle carte, si tratta di un esonero e non di una separazione consensuale. L’addio di Roberto Mancini doveva arrivare molto tempo fa. Le cose con la nuova proprietà non sono andate bene fin dall’inizio. C’era l’impressione che Mancini fosse un traghettatore, ci sono stati dei contrasti sul mercato ed è venuta meno la fiducia nei confronti del tecnico. Sono sicuro che Mancini avrebbe potuto dare qualcosa in più, se gli avessero dato la possibilità. Si tratta di uno dei migliori allenatori in Europa».

PRESSIONE SU DE BOER – «Non credo assolutamente al fatto che Mancini abbia sottovalutato la preparazione fisica. Se è vero che sono state fatte queste domande ai giocatori, la società ha sbagliato perché si è depotenziata. Adesso la squadra non ha più alibi. Frank de Boer deve ricominciare tutto da capo, viene da un club in cui tutto era permesso e dovrà ricostruire tutto in 15 giorni in una piazza con grandissime pressioni».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.