Onofri: “Il 3-4-3 è più ragionevole dell’assurdo 4-2-3-1 ma…”

Articolo di
11 dicembre 2016, 14:45
Onofri

Pur sottolineando che il 3-4-3 sia un modulo meno sbilanciato del 4-2-3-1 Claudio Onofri, in un editoriale per “Il Secolo XIX”, fa comunque notare che l’Inter rischia comunque di scendere in campo con un centrocampo tutt’altro che equilibrato.

TROPPO OFFENSIVA – «Pur se è vero che la squadra vince da 3 turni in fila negli incontri casalinghi, dove segna da 16 gare consecutive, con una media di 2 gol a partita. Dati non sufficienti a invertire il trend. Ci proverà oggi contro il Genoa. Come? Stravolgendo l’assurdo 4-2-3-1, almeno riguardo il centrocampo (Kondogbia e Brozovic frangiflutti davanti la difesa…mamma mia) di Napoli e confermando un più ragionevole 3-4-3 adottato nella risicata vittoria contro lo Sparta Praga giovedì scorso. Certo che se a centrocampo sull’out di destra si colloca Biabiany, ala pura da sempre, di fatto potrebbe ridisegnarsi il solito 4-2-3-1, con Nagatomo sulla fascia sinistra che si “abbassa” sulla linea di difesa e D’Ambrosio riportato al suo compito naturale, allargato sulla corsia destra. In mezzo Brozovic confermato ma in coppia stavolta col portoghese Joao Mario. E ci risiamo, due mezze ali entrambi di ottime qualità, ma tutte fuorché registi e bravi in interdizione, caratteristiche che quei ruoli pretenderebbero».