Non solo Mancini: il Suning valuta un rimpasto societario

Articolo di
9 agosto 2016, 14:35
Zhang Suning Inter

Secondo il “Corriere della Sera” la proprietà dell’Inter non dovrebbe fermarsi al cambio in panchina ma, entro la fine dell’anno, potrebbe dare vita a un rimpasto societario che porterà all’arrivo a Milano di un loro uomo di fiducia e a un nuovo presidente.

ALTRI CAMBIAMENTI – Nonostante il Gruppo Suning abbia avallato la scelta di Erick Thohir e Michael Bolingbroke di sostituire Roberto Mancini con Frank de Boer l’attuale presidente non dovrebbe comunque rimanere in carica ancora per molto. Il tycoon indonesiano dovrebbe infatti uscire definitivamente di scena entro novembre quando il gruppo di Zhang Jindong rileverà anche il 30% rimasto nelle sue mani. Cambiamenti in vista anche per quanto riguarda l’area finanziaria del club all’interno della quale verrà inserito un dirigente vicino alla nuova proprietà. Attenzione anche a Piero Ausilio che piace al Milan del suo amico Marco Fassone e ha il contratto in scadenza (anche se si parla già di una trattativa per il rinnovo).

Facebooktwittergoogle_plusmail