Non solo Icardi e Brozovic, rinnovo in arrivo anche per Perisic

Articolo di
6 settembre 2016, 13:03
Perisic

L’Inter è pronta a blindare tutti i suoi migliori giocatori prima di tornare sul mercato a gennaio. Una filosofia chiara e netta da parte di Suning, che non vuole perdere pedine importanti e soprattutto non vuole farlo alle condizioni degli altri. Ecco quanto riportato da Fabrizio Romano su “Goal.com”.

NUOVA POLITICA«Sarà un’Inter con la testa ai rinnovi, quella che sta programmando il gruppo Suning insieme alla dirigenza ormai da diverse settimane. E con Piero Ausilio in testa, attivo in prima persona in particolare sulla delicata operazione che ha portato al rinnovo di Mauro Icardi: presto sarà ufficiale, con le tempistiche decise dalla proprietà cinese dell’Inter, ma l’argentino firmerà fino al 2021 con la clausola da 110 milioni di euro valida solo per l’estero. Toccherà quota 50 milioni invece la clausola di Marcelo Brozovic, ingaggio da poco più di 2,5 milioni all’anno con premi anche nel suo caso. Ed è solo l’inizio di una politica ripensata dall’Inter che presto potrebbe coinvolgere anche Ivan Perisic. Il croato, infatti, in estate ha ricevuto diverse proposte che l’Inter non ha voluto neanche minimamente considerare. Quella più convinta da parte dell’Everton, un sondaggio del Chelsea, tutte proposte rigettate dalla società nerazzurra.

CASO PERISICMa naturalmente dall’entourage di Perisic qualcosa si è mosso per poter dialogare con l’Inter su un eventuale nuovo contratto da preparare: le tempistiche sono ancora lunghe, un incontro è previsto entro novembre per provare a definire tutto entro l’inverno, con l’anno nuovo. Senza fretta. Con Perisic che però ci tiene a far notare la sua situazione, richiestissimo sul mercato e mai indisciplinato a livello di richieste di rinnovo; eppure, i suoi 2,7 milioni di ingaggio potranno presto diventare circa 3 milioni più bonus, ad oggi senza alcuna clausola. Ma anche quella è una prospettiva di cui poter quantomeno parlare nei prossimi confronti. Perché l’Inter vuole ascoltare Perisic, anche in questo caso però imponendo i propri tempi e le proprie condizioni. Non un discorso scontato, insomma; verosimile che venga anche allungato l’accordo fino al 2021, rispetto a quello attuale che lega Perisic al club nerazzurro fino al 2020».

Facebooktwittergoogle_plusmail