Ning: “Inter indebitata? Rischio calcolato. Suning investirà”

Articolo di
8 ottobre 2016, 14:44
Zhang Jindong Suning

Ning Mao, docente alla Nanjing University Business School, è stato intervistato da “La Gazzetta dello Sport” per parlare del gruppo Suning e della scelta da parte del suo proprietario Jindong Zhang di acquistare la maggioranza dell’Inter.

TORNARE AL TOP – «Dopo la diversificazione nell’immobiliare, Zhang ha capito che bisognava esplorare strade nuove per stabilizzarsi e crescere e ha cominciato a investire nello sport. Il calcio è un settore emergente. Prima il Jiangsu, poi l’Inter per acquisire fama internazionale ed esportare il marchio Suning in Europa. È vero che l’Inter è indebitata e richiede importanti impegni finanziari, ma non è un investimento rischioso, se paragonato ai flussi di cassa del gruppo Suning. Zhang è sveglio e ha valutato costi e benefici, cercherà di investire ancora per far tornare i nerazzurri al top e creare un valore aggiunto per l’azienda. Credo che ci saranno diverse operazioni tra Inter e Jiangsu: se il colombiano Martinez, che sta giocando molto bene a Nanchino, verrà venduto ai nerazzurri sarà un buon affare».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.