Nel Pescara tre giovani aspettano l’Inter – CdS

Articolo di
4 settembre 2016, 10:08
Caprari

Il “Corriere dello Sport” segnala che Pescara-Inter porterà i nerazzurri a scontrarsi coi propri giovani. Negli abruzzesi infatti militano Gianluca Caprari, Rey Manaj e Cristiano Biraghi, tutti legati ai colori dell’Inter.

TRE INTERISTI – Pescara-Inter è una partita con un sapore particolare. Il “Corriere dello Sport” infatti segnala che tra gli uomini di Oddo ci sono tre ragazzi che vivranno una settimana di passione visto che domenica si troveranno contro ai “loro” colori: si tratta di Caprari, Manaj e Biraghi.

PRESO E PARCHEGGIATO – Partiamo dagli attaccanti, entrambi già a segno nelle prime due giornate. Gianluca Caprari, cresciuto nella Roma, ha sviluppato tutta la sua breve carriera nel Pescara. L’anno scorso si è consacrato da trequartista e l’Inter gli ha posato gli occhi addosso, acquistandolo per 4 milioni di euro e lasciandolo per un altro anno in riva all’Adriatico a completare il processo di maturazione. Oddo in questo inizio di stagione gli ha cambiato ancora ruolo: adesso Caprari agisce da “falso nueve” o centravanti arretrato. Ha così allungato il suo curriculum con una nuova mansione che, a quanto pare, gli calza a pennello. Così facendo ha, però, occupato lo spazio del giovane ed esuberante Rey Manaj.

IL 9 DEL FUTURO – L’albanese arrivato all’Inter lo scorso anno, e si è trasferito al Pescara nel mercato estivo. E’ arrivato in prestito secco nell’ambito dell’operazione-Caprari. Il diesse biancazzurro Luca Leone ha provato pure a strappare un diritto di riscatto, ma niente da fare, l’Inter crede in lui e non vuole dividerlo con nessuno. Oddo non ha un’altra prima punta di ruolo in organico, quindi teoricamente Manaj avrebbe davanti a sé un’autostrada. Ci ha messo lo zampino la sorte: l’attaccante ha dovuto saltare per squalifica la gara di Coppa Italia col Frosinone, e così il tecnico ha provato Caprari da punta centrale, rimanendo particolarmente sodddisfatto. Manaj comunque non molla e farà di tutto per ritagliarsi il suo spazio.

IL TERZINO – Infine Biraghi, che a Pescara ha un futuro come terzino sinistro e/o centrale difensivo, e sul campo è andato ben oltre la sufficienza in ogni apparizione. Per lui che è cresciuto nelle giovanili nerazzurre l’obiettivo è soprattutto farsi rimpiangere. Il suo cartellino è tutto biancazzurro e non se ne pente, magari l’Inter sì

 

Facebooktwittergoogle_plusmail