Nebuloni: “Inter, replica Rizzoli in arrivo? Icardi dopo 5 anni ha diritto…”

Articolo di
30 aprile 2018, 17:54
Massimiliano Nebuloni

Massimiliano Nebuloni – in diretta dagli studi di Sky Sport – commenta la presa di posizione dell’Inter, che attraverso le parole dell’Amministratore Delegato Alessandro Antonello definisce inaccettabili gli episodi arbitrali verificatisi nel match contro la Juventus: il giornalista parla poi del mercato nerazzurro qualora non arrivasse la Champions e del futuro di Mauro Icardi. Di seguito le sue dichiarazioni

PAROLE DUREMassimiliano Nebuloni commenta le parole di Alessandro Antonello, che hanno tutto un altro tono rispetto a quelle utilizzate da Steven Zhang nell’immediato post partita: «Le parole di Alessandro Antonello? Non ha usato giri di parole, è andato dritto al sodo tra l’altro in controtendenza a Steven Zhang che subito dopo la partita aveva conservato un aplomb asiatico dribblando il problema arbitrale. Se l’Inter adesso ha usato questi toni vuole sollevare il problema verso il mondo arbitrale, vedremo se nelle prossime ore ci saranno delle repliche da parte di Nicola Rizzoli. Di sicuro l’Inter si è sentita molto toccata e al di là degli errori di Daniele Orsato, quello che ha indispettito la società è stato l’atteggiamento dell’arbitro un po’ da fenomeno, tanto che alcuni giocatori si sono sentiti trattati in maniera un po’ superficiale. Complessivamente sono parole molto dure che solleveranno polemiche. Proprietà ha usato toni diversi? Sebbene Steven Zhang viva quotidianamente l’ambiente, arriva da una cultura diversa e non conosce la storia di Inter-Juve e i perché di tante polemiche: se ci fosse stato Massimo Moratti sabato sera avrebbe sicuramente reagito in modo più piccato rispetto a Zhang. L’Inter a freddo, dopo aver valutato quanto successo, ha fatto il punto con tutta la dirigenza più Luciano Spalletti e si è deciso di convergere sulle dichiarazioni di Alessandro Antonello».

MERCATO SENZA CHAMPIONS – Il giornalista parla poi del futuro mercato nerazzurro qualora non dovesse arrivare la qualificazione in Champions: «Cosa succede senza la Champions? Il mercato sarà condizionato pesantemente senza Champions. Se l’Inter non dovesse andare in Champions si porrebbe il problema di una plusvalenza importante e tutti temono possa andare via Mauro Icardi. Le dichiarazioni del numero 9 a fine partita? Io le leggo più al momento perché Icardi al di là della sostituzione ha avuto un crollo a livello emotivo perché si è visto spogliare di un qualcosa che l’Inter secondo lui avrebbe meritato dopo una partita eroica, anche se un po’ ha ricordato il retrogusto delle lacrime di Ronaldo. È chiaro che se non dovesse arrivare la Champions si porrebbero determinate riflessioni e Icardi avrebbe tutto il diritto dopo cinque anni all’Inter di giocare la Champions League con un’altra squadra».

CONTRACCOLPO – Infine, un accenno alle prossime partite e al probabile arrivo di Stefan de Vrij: «Se la squadra potrebbe subire un contraccolpo? A livello di morale l’Inter è a pezzi per ovvie ragioni, si complica il cammino verso la Champions anche perché non si è più padroni del proprio destino visto che quattro punti dalla Lazio sono un divario difficile da colmare e per la prossima partita contro l’Udinese non ci sono Matias Vecino e Danilo D’Ambrosio ma qui si vede il carattere di un gruppo: Luciano Spalletti dovrà toccare le corde giuste per ritrovare l’Inter già a Udine. Chi può essere il trascinatore dell’Inter? In questo momento mi stanno sorprendendo i messaggi che quotidianamente pubblica sui social Marcelo Brozovic, che sta diventando un leader improvvisato. Fin quando era ai margini della rosa perché giocava e non giocava di fatto sembrava un corpo estraneo, ora che sta facendo bene si sta rivelando anche fuori dal campo prezioso per far capire qual è la giusta mentalità per arrivare in Champions. Beffa Stefan de Vrij se l’Inter non dovesse andare in Champions? Di certo sarebbe una bella beffa se la Lazio andasse in Champions».









Web Hosting