Nebuloni: “Brozovic, l’anti-personaggio che è diventato virale”

Articolo di
17 dicembre 2015, 13:39
Marcelo Brozović Inter-Cagliari

Massimiliano Nebuloni di Sky Sport ha analizzato il fenomeno dell’#Epicobrozo facendo notare come il giocatore croato sia in realtà un personaggio tutt’altro che social. Un ragazzo taciturno e introverso che però sta conquistando tutti grazie alla sua duttilità e alle sue prestazioni sul campo.

POCO SOCIAL – «Marcelo Brozovic incarna più di chiunque altro l’anima eclettica e multiforme dell’Inter di Mancini; sa giocare ovunque lo mette: interno ed esterno, davanti alla difesa o dietro le punte e appena entra scioglie subito il ghiaccio. Dopo il gol capolavoro che sabato aveva strappato applausi anche ai tifosi dell’Udinese, la fotocopia al Cagliari che ha sigillato il passaggio del turno anche in Coppa Italia. Pigro e introverso, taciturno ma simpatico, uno che fa ridere anche se vive in un mondo tutto suo. E’ l’identikit che esce dallo spogliatoio di Appiano dove, non parlando ancora l’italiano nonostante l’insegnante messa a disposizione dal club, ha famigliarizzato più di tutti con i compagni, anche di uscite notturne, slavi».

EPIC INTER – «Un jolly del centrocampo diventato personaggio suo malgrado per colpa di una foto con amica e sorella al seguito che l’estate scorsa scatenò l’ilarità di mezza squadra e che, come la goccia sulla roccia, ha eroso il mondo del web suscitando l’emulazione di internauti ed interisti. Ogni gol diventa occasione per imitarlo e sfotterlo, ogni esultanza per ridere e fare gruppo. Tutto poteva immaginare l’anti-personaggio Brozovic tranne che diventare virale. Ma più lo imitano e più lui conquista spazio, scala gerarchie e diventa epic; quasi come l’Inter del Mancio, partita a fari spenti e ora lanciatissima, senza quasi accorgersene, sulla corsia di sorpasso».