Murillo rischia il posto al derby e il contratto: l’Inter cerca altro?

Articolo di
19 novembre 2016, 23:37
Jeison Murillo

In un articolo uscito su “Calciomercato.com”, a firma Fabrizio Romano, si analizza la situazione di Jeison Murillo. Per il giornalista di Sky Sport il difensore colombiano potrebbe sia non trovare posto domani nell’undici titolare nel derby sia non essere più un punto fermo dell’Inter del futuro, visto il netto calo di rendimento avuto quest’anno.

CROLLO VERTICALE – “Tra le grandi delusioni di questo inizio di stagione non indimenticabile per l’Inter c’è anche lui. Jeison Murillo, difensore voluto fortemente nel gennaio 2015 dopo un corteggiamento lungo e portato via al Granada dei Pozzo solo nell’estate successiva. Ma in quest’anno quasi e mezzo di Inter, Murillo ha dimostrato alti e bassi al punto da vivere adesso una fase molto negativa. Spesso distratto, raramente in piena forma, è ormai dimenticato il colombiano che nei primi sei mesi della scorsa stagione riuscì a incantare tutti per personalità, qualità e solidità. Anche con la Colombia il trend non è cambiato. E non è un caso se l’Inter ha messo in stand-by i discorsi spuntati qualche mese fa per un adeguamento dell’ingaggio di Murillo, che guadagna un milione e mezzo all’anno fino al 2020. A oggi deve pensare al campo e dimostrare il suo valore. E se dovesse rimanere fuori anche nel derby (Gary Medel è dato per favorito), confermerebbe il suo momento nero. Da allontanare al più presto. Anche perché l’Inter tra gennaio (complici le cessioni, dipenderà da quello) e giugno (di sicuro, senza dubbi) prenderà un difensore centrale importante, da affiancare a João Miranda, preferibilmente giovane. Un nome grosso, un titolare da regalare all’allenatore perché a oggi Murillo non dà garanzie. E intanto, deve sbrigarsi a riprendere il posto”.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.