Muraro: “Chievo bene con le grandi. L’Inter ha trovato compattezza”

Articolo di
20 aprile 2018, 14:45
Carlo Muraro

Carlo Muraro è stato intervistato dall’edizione di Verona del Corriere della Sera per parlare del match di domenica tra Chievo e Inter, sfida nella quale Rolando Maran dovrebbe confermare il 5-3-2 delle ultime uscite.

SVOLTA TATTICA – Il Chievo non subisce gol da due partite, una conseguenza anche e sopratutto della svolta tattica di Maran che ha spostato Ivan Radovanovic in difesa passando ad una linea a cinque: «Il fatto di non perdere e non subire gol, dopo tanto tempo, può farti allenare meglio, dandoti convinzione e certezze: in questo momento, per il Chievo, può essere molto importante. Radovanovic centrale di una difesa a tre? Molto interessante. Maran ha aggiunto alla retroguardia un giocatore di fisico e buone capacità difensive e che oltretutto è molto difficile da superare sui palloni aerei: al contempo Radovanovic ti saprebbe anche innescare ripartenze veloci perché può “vedere” vicino così come cercare il compagno lontano. La sfida con l’Inter? Tenuto conto che il Chievo ha sempre messo in difficoltà le grandi coprendosi bene, la squadra di Maran qualcosa può provare a portarlo a casa, adesso, tra Inter e Roma. L’Inter sta bene fisicamente, dura farle gol perché dietro ha trovato compattezza, il gioco non è il suo marchio ma è migliorato, ha trovato individualità nuove come Karamoh e poi ha sempre i valori dei Perisic, Candreva, Icardi, Brozovic».







ALTRE NOTIZIE