Morosini: “Tifo Inter fin da bambino, tornerò a San Siro”

Articolo di
5 settembre 2016, 08:03

Intervistato in esclusiva dal “Corriere dello Sport”, il giovane talento del Brescia Leonardo Morosini ha parlato dell’interesse dell’Inter nei suoi confronti, confessando anche la sua fede fin da bambino per i colori nerazzurri

VOCI DI MERCATO – «So dell’interesse dell’Inter, ma sinceramente sono contento di essere rimasto perché il Brescia per me è una seconda famiglia. Compresi gli anni nelle giovanili sono qui da 8 stagioni e mi trovo alla grande. Poi, come è normale, le voci le ho sentite anche io, ma non ho mai avuto l’intenzione di andarmene».

TIFOSO DA… BORDOCAMPO – «Tifo per l’Inter da quando sono bambino, ho giocato nel settore giovanile nerazzurro fino ai Giovanissimi Nazionali e ho fatto il raccattapalle a San Siro dagli anni di Mancini fino a quello del triplete con Mourinho. Come potete capire a quei colori sono molto legato. Lì a bordo campo ho vissuto tante emozioni: la più difficile da dimenticare è stata Inter-Sampdoria 3-2 con la rimonta negli ultimi 6 minuti. Per un bambino di 9 anni è stato un qualcosa di favoloso vedere la propria squadra passare dallo 0-2 al 3-2. Potrei però citarvi tanti altri episodi perché con l’arrivo di Mancini l’Inter è tornata a togliersi soddisfazioni».

RITORNO A SAN SIRO – «Visto il ruolo chi mi ha ispirato è stato Sneijder, un numero 10 che faceva il numero 10 e che decideva le partite con le sue giocate. Non esiste un calciatore che non punti a giocare in una grande squadra e io non faccio eccezione. Adesso però il mio sogno è andare in Serie A con il Brescia. Sto bene qui al momento e posso migliorare sotto tanti aspetti. San Siro? Magari tornerò da spettatore, il resto lo vedremo in futuro».