Miranda, primo gol in Brasile. E a Pescara vuole il bis – GdS

Articolo di
8 settembre 2016, 08:37
Miranda

Una rete che sa di derby quella di Miranda con la maglia verdeoro, segnata anticipando Carlos Bacca. Secondo la “Gazzetta dello Sport” il centrale, punto cardine della difesa dell’Inter, potrebbe sfruttare la scia positiva per ripetersi anche a Pescara

PRIMO GOL IN NAZIONALE – “Segnare il primo gol in nazionale il giorno prima del proprio compleanno, un frame della storia recente di Joao Miranda. Il difensore dell’Inter ha aiutato il suo Brasile a sconfiggere la Colombia riportando la Seleçao pienamente in corsa per volare al Mondiale russo del 2018. Miranda ha spento le 32 candeline ieri (in Europa la gara si è giocata oltre la mezzanotte e quindi durante il giorno giusto) con un colpo di testa da calcio d’angolo anticipando Carlos Bacca“.

SCIA POSITIVA – “Il difensore è atterrato ieri a Milano e da oggi si metterà a disposizione di Frank de Boer per preparare la trasferta di Pescara. Murillo questa volta se lo ritroverà al fianco con la stessa maglia e non dovrà andare in ansia se dovesse salire in area avversaria in occasione di un calcio d’angolo. A questo punto Miranda proverà a sfruttare la scia del momento positivo per cercare un gol con l’Inter che gli manca dal 20 febbraio scorso”.

COLONNA DIFENSIVA – “L’obiettivo primario, però, rimane quello di proteggere Samir Handanovic. L’Inter ha incassato 3 gol in 2 partite e non chiude una gara a porta imbattuta dal 16 aprile, quando sconfisse il Napoli 2-­0. Miranda è rimasto all’Inter per guidare la difesa nerazzurra grazie anche alla sua esperienza visto che con lui al centro del reparto possono guadagnarci un po’ tutti i compagni. Miranda sembrava fra i partenti secondo la politica dei giovani della nuova società, invece proprio la società ha puntato sulla conferma del brasiliano arrivato dall’Atletico Madrid”.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Ivan Vanoni

Ivan Vanoni

Nato a Varese nel 1992, studente di lingue e laureato in Scienze della Mediazione Linguistica. Innamorato dell'Inter fin da bambino, Dejan Stankovic l'idolo assoluto.