Milito: “Icardi come Higuain, ora merita la nazionale”

Articolo di
20 settembre 2016, 07:22

Intervistato in esclusiva dalla “Gazzetta dello Sport”, l’ex nerazzurro ed eroe del Triplete Diego Milito ha elogiato Mauro Icardi, affermando come ora meriti la chiamata nella nazionale argentina

ICARDI FANTASTICO – «Icardi ha fatto una partita straordinaria. Che fosse un killer sotto porta lo sapevano tutti, ma contro la Juve è stato un vero uomo squadra. Lo dimostrano le sportellate contro Bonucci e Chiellini, i falli presi per far salire la squadra, la lucidità con cui ha inventato il cross di esterno per Perisic. E ha solo 23 anni! Se è come me? Certi confronti non mi piacciono. Come me, ha il compito di finalizzare il lavoro di tutta la squadra, ma lui è più animale d’area, io amavo svariare. Al Napoli? Se vuoi aprire un ciclo non vendi un giocatore così forte e così giovane».

CONVOCAZIONE MERITATA – «Di sicuro in Argentina si parla più dei gossip che delle prestazioni in campo, ma cosa pensi l’allenatore non si sa. Il vero problema è la concorrenza. Lo so bene anche io. Ma ora Mauro merita la convocazione. Icardi vale Higuain, anche se Gonzalo ha più esperienza, avendo giocato a certi livelli con il Real. Per il titolo dei cannonieri vedo una lotta tra loro due».

PUNTARE AL MASSIMO – «L’Inter ha l’obbligo di puntare sempre al massimo. Aver battuto i campioni dimostra quanto vale questa squadra. Che mi era piaciuta già a Pescara, mostrando grande carattere. Con la Juve ci hanno aggiunto anche il gioco. In Champions deve tornare, lotterà contro Juve, Napoli e Roma, che restano più rodate. Le altre le vedo dietro»