Milito a SM: “Credo nell’Inter e penso che Icardi…”

Articolo di
13 giugno 2015, 15:34
Milito

Il 12 giugno ha compiuto 36 anni e ha voluto festeggiarli in Italia, in un ristorante argentino di Milano. Diego Milito, indimenticabile attaccante del Triplete, mostra di essere sempre legato all’Inter e ai microfoni di Mediaset ha parlato del momento di transizione dei nerazzurri e delle sue speranze da tifoso di questi colori.

RICORDO DI MADRID – Intercettato durante una cena con gli amici, El Principe ha ricordato la gioia indimenticabile vissuta a Madrid, quando alzò al cielo la Champions League e ha invitato gli appassionati interisti ad avere pazienza e fiducia nella costruzione di una nuova squadra vincente.
Sono contento di ritrovare gli amici in Italia. E sono molto contento di come sia andato il mio ritorno in Argentina: vincere un campionato, dopo 13 anni, con la mia squadra è un sogno che si avvera. 
La finale di Madrid? Per me sicuramente è una data bellissima. Fare due gol in finale è una cosa che rimarrà per sempre nella mia memoria.

BARCELLONA E JUVENTUS – Non manca un riferimento alla Juventus e al suo mancato triplete.
Credo che la Juve abbia fatto una partita straordinaria contro una squadra che, come dico io, è una squadra di extraterrestri. Perché il Barcellona è questo.”

ICARDI E INTER – Si è infine soffermato sull’Inter, sul suo “Erede” Mauro Icardi e sulle aspettative per il futuro della squadra, spiegando che:
Ci vuole del tempo, però sono convinto che l’Inter tornerà in alto, perché è sempre stata una grandissima società ed è una delle squadre più importanti del mondo.
Icardi? Io l’ho sempre detto: vedo che sta crescendo e oggi è un giocatore importantissimo per l’Inter. Non ho dubbi che, se già non lo è, in futuro diventerà un top player perché ha tutto per esserlo. Credo abbia fatto benissimo quest’anno e sono convinto che continuerà così. Questa è la cosa più importante: bisogna giudicarlo solo per quello che fa in campo.”