Milito: “2010? Inter-Chelsea miglior partita! Ai gol della Samp…”

Articolo di
10 ottobre 2016, 20:19
milito madrid

Diego Milito questa sera sarà l’ospite di “Memorabilia”, programma in onda su Inter Channel: il sito ufficiale della società nerazzurra riporta un breve stralcio di intervista in cui il Principe ripercorre le tappe principali che nel 2009/2010 portarono la squadra nerazzurra alla conquista del Triplete. Di seguito le sue dichiarazioni

UOMO DERBY E LEGAME CON I TIFOSIDiego Milito, indimenticabile eroe dell’Inter che vinse tutto, torna a parlare del suo legame con l’ambiente nerazzurro direttamente dalla sala dei trofei: «Essere qui, in questa stanza a guardare queste coppe, è una grande emozione. Mi vengono ancora i brividi. Ho un grande legame con i tifosi, dal primo giorno in cui sono arrivato a Milano mi hanno sempre trattato benissimo e io ho cercato di ricambiare questo affetto con le mie prestazioni in campo. Sono felicissimo di come mi hanno riaccolto. Ho avuto la possibilità e la fortuna di segnare in tanti derby. Sono sempre partite particolari, i gol nei derby lasciano sempre un segno. Per noi giocatori e per la gente significa molto, sono partite sentite e speciali».

MAGICO TRIPLETE – Il Principe non può evitare di parlare della magica annata 2009/2010 che porto l’Inter sul tetto d’Italia e d’Europa: «Molti giocatori di quella squadra avevano grande voglia di rivincita. Ci siamo compattati subito per arrivare in alto e raggiungere i nostri obiettivi. Eravamo un gruppo straordinario con giocatori di grande qualità e un allenatore straordinario. Vincemmo il derby, fermammo il Barcellona nei gironi in Champions League e lì forse iniziò davvero la nostra marcia. Ai sorteggi, quando ci toccò il Chelsea, c’era un’atmosfera un po’ pesante perché l’Inter non passava gli ottavi da qualche anno. A Stanford Bridge giocammo una delle migliori partite, poi andammo avanti».  Roma-Sampdoria fu una delle partite cruciali nella marcia verso il titolo di Campioni d’Italia: «Eravamo tutti insieme a mangiare una pizza e a seguire la partita. Da ex genoano non avrei mai pensato di esultare così a due gol della Sampdoria. In quel momento però difendevo la maglia dell’Inter ed era importante che la Roma non facesse punti». Milito regala il Triplete all’Inter mettendo a segno quattro reti in tre finali: «Sono match in cui ti giochi tutta la stagione, hanno una carica emotiva speciale. Contro il Siena Javier fece un grande giocata, era difficile perché non riuscivamo a sbloccarla. A Madrid arrivammo con la carica giusta e dopo aver vinto già due titoli che ci toglievano un po’ di pressione. Avere un po’ di paura aiuta ad affrontare meglio certe sfide, di regala la giusta adrenalina».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Viviana Campiti

Viviana Campiti

Nata e cresciuta in Calabria, dove si laurea in Scienze dell'Educazione. Amante del calcio in tutte le sue forme, dalla Terza Categoria alla Serie A. Interista per predisposizione naturale e onestà intellettuale. Pazza come Maicon, passionale come Stankovic, fedele come Zanetti. Nel tempo libero ama il cinema, ma soprattutto scrivere.