Maza: “L’Inter? Perdere così dispiace, avrei preferito un 3-0″

Articolo di
15 dicembre 2017, 14:37
Sainz-Maza

Nel corso di un’intervista concessa al sito del giornalista Gianluca Di Marzio l’attaccante del Pordenone Miguel Angel Maza è tornato sulla sconfitta ai calci di rigore subita martedì sera a San Siro contro l’Inter.

PARTITA VERA – «Se avessimo perso 3 a 0, lo avremmo digerito molto meglio. Così fa male e dispiace. Anche perché in partita non potevi realizzare, se ci fossimo fermati a riflettere, ci avrebbero fatto gol in due minuti. La svolta c’è stata nell’intervallo. Siamo rientrati negli spogliatoi consapevoli della nostra forza, perché non ci eravamo difesi e basta. Se avessimo segnato, per loro si sarebbe messa male. A Cagliari abbiamo vinto, giocando a viso aperto e meritando il risultato. Prima della partita il Capitano ci ha ricordato come, fin lì, nessuno ci avesse regalato nulla. Ci sono partite in cui devi dare più di tutto quello che hai e con l’Inter era una di quelle. Bastavano due errori in più da parte loro, è stata solo una questione di centimetri. Nello spogliatoio piangevamo, perché sognavamo i quarti e il nostro popolo in festa. Poi il presidente e l’allenatore ci hanno ribadito quanto fossero orgogliosi di noi. Abbiamo fatto qualcosa di grande. La maglia di Icardi? L’ho chiesta a lui perché è uno degli attaccanti più forti del mondo. Poi ci conosciamo da tempo: da piccoli ci siamo incrociati spesso, io con la maglia del Racing Santander, lui con quella del Barcellona. Avevamo anche lo stesso procuratore. Lui dopo è venuto in Italia, io invece sono stato chiamato proprio dai blaugrana. Quando ho visto entrare in campo lui, Perisic e Brozovic ho pensato: menomale possono fare solo tre cambi. Fossero stati cinque come in Serie C sarebbero stati cavoli amari».