Martorelli: “L’Inter non mi sorpende. Con l’Atalanta non facile”

Articolo di
19 novembre 2017, 00:41
Giocondo Martorelli

L’operatore di mercato Giocondo Martorelli è stato intervistato dal sito “TuttoMercatoWeb”. Questo il suo commento su Inter-Atalanta, posticipo della tredicesima giornata di Serie A in programma alle ore 20.45, e sulla breve esperienza interista di Gian Piero Gasperini.

MOMENTO POSITIVO«L’Inter non mi sorprende, a inizio anno l’avevo messa tra le squadre in grado di vincere il campionato. L’organico è importantissimo, l’allenatore è di grande valore, poi non ha le competizioni europee. L’Inter oggi non è una sorpresa, anzi. L’Atalanta sta continuando un cammino importante cominciato con Gian Piero Gasperini che valorizza i giovani e ottiene ottimi risultati. La famiglia Percassi ha costruito una grande società, a cominciare dal settore giovanile».

ALLENATORE VALIDO«Il risultato? Giocare contro l’Atalanta non è mai facile. L’Inter è favorita, ma la Dea può fare qualsiasi risultato. Gasperini? All’Inter non gli è stata data la possibilità di iniziare un percorso. Massimo Moratti l’avrebbe mandato via già il giorno dopo la firma. L’Inter è un ambiente che se non remano tutti dalla stessa parte le cose vanno male. A Gasperini non hanno mai dato la chance di iniziare a lavorare: all’Inter è stata una parentesi».