Marino: “Spalletti vuol colpire un dirigente Inter, sono in tre”

Articolo di
17 febbraio 2018, 00:45
Pierpaolo Marino

Ospite fisso di “Calcio & Mercato” su Rai Sport +, Pierpaolo Marino si è schierato dalla parte di Luciano Spalletti per le dichiarazioni di questo pomeriggio nella conferenza di vigilia di Genoa-Inter, dove ha segnalato che qualcuno dall’interno stia facendo uscire notizie che non dovrebbero essere di dominio pubblico.

SFOGO CORRETTO«Per quello che sta arrivando all’Inter su Luciano Spalletti, dalla mancata politica di programmazione di investimenti a questa situazione piuttosto particolare dove con un obiettivo di Champions League cominciano ad arrivare già le voci di chi va e chi viene, lui evidentemente percepisce che all’interno della società c’è qualcuno che fa uscire dei nomi che destabilizzano la sua opera, quindi fa bene ad andare su un discorso aperto. I dirigenti dell’Inter sono tre: Giovanni Gardini, Piero Ausilio e Walter Sabatini. Lì bisogna capire, quando lui dice che l’allenerà un dirigente intende colpire quello che fa uscire le notizie. C’è un’Inter che sono anni che non fa risultati, cambiano gli allenatori e vengono tutti bruciati, ci sarà una motivazione. Bisognerebbe applaudire il coraggio di Spalletti di dire certe cose, come si fa a gestire una situazione così? Ha cambiato tutto, perché l’Inter probabilmente andrà in Champions League e viene da anni dove non si è qualificata neanche in Europa League».