Mancini ha salutato, che gelo con Thohir – CdS

Articolo di
9 agosto 2016, 09:56
Mancini Thohir

Il “Corriere dello Sport” si occupa dell’addio di Roberto Mancini. Il tecnico ha optato per la risoluzione perché si sentiva limitato nel ruolo, e ieri ha sentito sia Steven Zhang che Erick Thohir.

ADDIO – Mancini da ieri non è più l’allenatore dell’Inter. Se n’è andato deluso per non aver potuto completare il progetto iniziato nel novembre 2014, ma anche consapevole di aver lavorato bene, di aver contribuito con i suoi “input” alla ricostruzione di un organico più competitivo rispetto a due stagioni fa e di aver centrato nel 2015-16 il miglior piazzamento in campionato dal 2011-12 in poi. Non poteva accettare di fare solo l’allenatore, lui che era abituato a influire sul mercato.

TELEFONATE – La trattativa per la risoluzione è stata lampo perché il tecnico non ne ha fatto una questione di soldi. Ieri Mancini ha ricevuto messaggi o telefonate da molti dei suoi giocatori, testimonianze di affetto che gli hanno confermato quanto lo spogliatoio fosse dalla sua parte. Nel pomeriggio è stato contattato da Steven Zhang, il suo interlocutore nella trattativa per il rinnovo sfumato per una questione di clausole. Tra i due c’è stato uno scambio di sms all’insegna della stima reciproca perché Mancini non ritiene che sia stato il figlio del patron il responsabile del mancato accordo. Un contatto però c’è stato anche con Thohir: tra i due, che non si sentivano da giorni, c’è decisamente più freddezza perché l’allenatore ritiene che sia stato l’indonesiano a pro- vocare la rottura. Gli imputa da tempo una mancanza di chiarezza.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo, nasce a Milano e si costruisce negli anni una passione per il calcio equamente divisa tra razionalità e passione. La parte più calda sta in Sudamerica, l’unico tifo è per l’inter.