Mancini: “Dopo il Liverpool Moratti si arrabbiò molto”

Articolo di
14 luglio 2015, 22:57
Mancini allenamento

Nell’intervista concessa a Gazzetta Tv Mancini parla di Mourinho e del famoso esonero dopo la sconfitta contro il Liverpool nel 2008

MOURINHO – Paolo condò a Gazzetta Tv Condò chiede a Mancini di esprimersi su Josè Mourinho: «Credo che sia un bravo allenatore. Gelosia per il Triplete? È umano pensare che avrei potuto vincerlo anch’io, ma credo che alla fine le cose accadano perché devono accadere».

IL MISFATTO CONTRO IL LIVERPOOL – Mancini torna poi a parlare dello spiacevole episodio del 2008, quando in diretta Tv ebbe uno sfogo eclatante dopo la confitta contro il Liverpool: «Tante cose all’epoca non giravano per il verso giusto, allora sbottai. Penso che in quel momento Moratti chiamò Mourinho. Io però andai da lui e gli dissi che non avevo nessun problema a continuare. Moratti, come me, si era arrabbiato. Abbiamo finito il campionato con tante tensioni all’ultima giornata contro il Parma, la Roma aveva recuperato due punti. Perdemmo poi la finale di Coppa Italia a Roma. Non mi sarei aspettato l’esonero, lo lessi sul giornale la mattina. Poi Moratti mi comunicò la decisione per telefono. Non mi parlò di Mourinho. Però lo ringrazio perché mi ha permesso di allenare l’Inter in un momento importante della mia carriera».