L’Inter seguiva Cancelo già nelle giovanili – GdS

Articolo di
18 agosto 2017, 11:08
Joao Cancelo

La “Gazzetta dello Sport” traccia un profilo di Joao Cancelo, e svela un retroscena: l’Inter seguiva il terzino portoghese già nelle giovanili del Benfica. In Italia può completarsi e diventare un terzino top.

INTERESSE CHE VIENE DA LONTANO – L’Inter secondo quanto svela la “Gazzetta dello Sport” segue Joao Cancelo fin dalle giovanili. Attraverso lo storico osservatore Casiraghi, il club si affacciò a Lisbona quando ancora Cancelo giocava nella Primavera. Relazioni strapositive, poi non se ne fece però nulla, e il ragazzo iniziò il suo percorso con il Benfica B, dove giocava insieme a Bernardo Silva, André Gomes e Ivan Cavaleiro, tutti ceduti a peso d’oro all’estero dopo aver appena assaggiato la prima squadra.

A VALENCIA LA CRESCITA – A Valencia fa il grande salto, proprio insieme al- l’amico André Gomes. I due sono inseparabili, dentro e fuori dal campo. Gioca 90 gare e segna quattro gol: arriva la Nazionale maggiore. Nell’estate del 2016, André Gomes viene acquistato dal Barcellona. Sei mesi dopo, i catalani chiedono informazioni pure su Cancelo: in Spagna danno l’affare per fatto, non sarà così. In Cancelo il Barcellona aveva visto un potenziale erede di Dani Alves. E in effetti, il 23enne portoghese non è un terzino puro, è quasi un’ala.

SCUOLA ITALIANA PER COMPLETARSI – La sua propensione offensiva è confermata dal fatto che nel Valencia ha fatto anche l’esterno alto nel 4-2-3-1. In Italia, a maggior ragione sotto la guida di un «maestro» come Spalletti, potrà migliorare notevolmente la fase difensiva e fare quindi il salto di qualità definitivo, provando appunto almeno ad avvicinare i livelli di maestri del ruolo come Dani Alves e Maicon.