L’Inter protegge de Boer, ma serve una svolta – CdS

Articolo di
17 settembre 2016, 10:06
Zhang de Boer Thohir

Il “Corriere dello Sport” scrive che l’Inter fa muro attorno a Frank de Boer. Ausilio e Thohir si sono schierati in difesa del tecnico, ma ora serve una svolta entro la prossima sosta.

FARE MURO – L’Inter fa muro attorno a de Boer. Ha cominciato Ausilio, a margine della conferenza stampa di Joao Mario, e ha proseguito Thohir, strigliando in modo netto la squadra. Una presa di posizione del genere da parte della società nerazzurra, con dito puntato verso i giocatori, era prevedibile ed anche necessaria per mettere tutti di fronte alle proprie responsabilità.

NESSUN RIBALTONE – Nessuno tra Giacarta, Nanchino o corso Vittorio Emanuele ha già cominciato a prendere in considerazione alternative o ribaltoni. Certo, però, se non dovesse arrivare un’inversione di rotta entro la prossima sosta (2 ottobre), allora gli scenari potrebbero cambiare visto che c’è convinzione di aver costruito una squadra competitiva. Piuttosto che la sfida di domenica con la Juventus, insomma, per de Boer conteranno quelle con Empoli, Bologna e poi lo scontro diretto con la Roma, oltre alla trasferta di Praga in Europa League utile per rimettersi in carreggiata.

DUBBIO SUNING – Se la posizione di Thohir, che ha voluto de Boer in prima persona, non è in dubbio il “Corriere dello Sport” segnala che un margine di incertezza, per la verità, va lasciato rispetto all’atteggiamento di Suning, che però finora ha sempre lasciato autonomia al magnate indonesiano, come nella stessa scelta dell’olandese.

Facebooktwittergoogle_plusmail