L’Inter ha bisogno dei gol di Icardi – GdS

Articolo di
17 aprile 2018, 11:01

La “Gazzetta dello Sport” sottolinea la necessità per tutta l’Inter del ritorno al gol di Mauro Icardi. Il capitano non segna dalla sfida con l’Hellas Verona.

ASTINENZA – Per il capitano dell’Inter in vista di Inter-Cagliari il morale non sarà certo quello dei giorni più lievi. Le patur­nie di Icardi durano da 287’. Il secondo gol segnato al Verona il 31 marzo scorso è stato come una violenta rotazione del ru­binetto. Per chiuderlo però, non per aumentare il flusso. Con la doppietta all’Hellas il capitano era arrivato a sei gol in due partite (poker alla Sam­pdoria prima della sosta), rial­zando la sua quotazione e an­che quella dell’Inter. Aprile ha consegnato, finora, tre partite, due punti, zero gol e diversi rimpianti per ciò che non è sta­to contro Milan e Torino.

CAGLIARI NEL MIRINO – Il momento insom­ma non è buono, però il mo­mento è anche fuggente. Per­ ché ci sono pochissimi margini di errore ormai. Le due romane stanno un punto avanti e tor­nare terzi seppure per una notte sarebbe un segnale da lanciare. Da (ri)lancia­re c’è anche il morale di Mauri­to. Chi lo vive quotidianamen­te tra spogliatoio e famiglia lo ritrae comunque sereno, capa­ce di affogare i cattivi pensieri in una serie di progetti individuali e collettivi. Contro il Ca­gliari, in nove incroci di cam­pionato, ha segnato 5 gol e tut­ti con la maglia dell’Inter. Gli ultimi due, all’andata, furono determinanti per battere i sar­di. Questa sera in porta ci sarà Alessio Cragno, in panchina al­ l’andata quando a incassare i gol nerazzurri fu Rafael.

MANCA CRAGNO – Cu­riosità da ricordare, unitamen­te a questa. Cragno era il por­tiere del Cagliari che il 28 set­tembre 2014 travolse l’Inter al Meazza 4­-1 (tripletta di Albin Ekdal e centro di Marco Sau). I nerazzurri erano allenati da Walter Mazzarri (i sardi da Zdenek Zeman) che schierò ti­tolari Rodrigo Palacio e Daniel Osvaldo in attacco. Per Icardi ci fu soltanto uno spezzone fi­nale, al posto del Trenza, du­rante il quale non segnò a Cra­gno. E visto che gli incroci tra il portiere del Ca­gliari e Icardi so­no finiti quel po­ meriggio, Mau­rito avrà un obiettivo in più da inseguire.

Facebooktwittergoogle_plusmail