L’ag. di Schick: “Non è niente di grave, ha bisogno di riposare”

Articolo di
21 luglio 2017, 14:01
Patrik Schick Juventus

L’agente di Patrik Schick, Pavel Paska, ha voluto ribadire ai cechi di iSport che il problema al cuore del suo assistito non è assolutamente grave ma il semplice risultato di un’infiammazione provocata da una stagione fisicamente e mentalmente estenuante.

NESSUN PROBLEMA – «Non era niente di serio. Patrik ha iniziato la sua stagione a luglio con lo Sparta, poi a metà del mese è andato alla Sampdoria dove ha giocato per un anno senza mai fermarsi a parte 8 giorni di vacanza a Natale. La sua ultima partita è stata il 24 giugno agli Europei Under-21, in Italia ha chiuso a fine maggio e dopo solo due giorni liberi è andato in nazionale giocando contro Belgio e Norvegia, ha viaggiato tantissimo. Ha avuto un piccolo problema al cuore ma nel mentre ha giocato tre partite agli Europei per un totale di 44 presenze tra tutte le competizioni. Il tanto lavoro sommato al tremendo stress ha condizionato i risultati delle visite mediche, dopo quel problema al cuore ha subito un’infiammazione al muscolo cardiaco ma tutti i dottori che lo hanno visitato sono stati concordi nel dire che non era niente di serio e che gli serviva solamente del tempo per riposare e guarire. Nel nostro paese gli avrebbero già dato l’ok ma in Italia si fanno esami più approfonditi, Molti atleti hanno affrontato dei simili problemi, non è niente di serio… solamente una questione di stanchezza. Il giorno prima di fare le visite con la Juventus giocò contro l’Italia Under-21 e la mattina dopo si alzò alla sei per andare a Torino e subito dopo tornò in ritiro, è una questione di eccessivo stress. Al termine delle cinque settimane di riposo sarà tutto ok, io stesso mi ero accorto che Patrik era davvero esausto nell’ultimo periodo ed è per questo che ho detto alla Juve e alla Samp che si sarebbe fermato come suggerito dal medico che lo ha visitato al Gemelli di Roma».