La Russa: “Invece di attaccare l’Inter, Panerai impari la lezione”

Articolo di
6 luglio 2015, 17:46

A dire la sua, sulla “guerra” mediatica tra Inter e Fiorentina in seguito al caso-Salah, ci pensa anche il deputato Ignazio La Russa, noto tifoso nerazzurro. Ecco le sue parole riportate dall’agenzia “AgenParl”

PAROLA ALL’AVVOCATO«Sulla vicenda Salah, da avvocato prima che da tifoso, vorrei dire che la Fiorentina e Panerai fanno finta di dimenticare che con la scrittura firmata quando il giocatore si trasferì in Italia, in concreto la viola si impegnava “irrevocabilmente” e a prescindere da “qualsiasi” argomento contrario, a rispettare la volontà di Salah ove il giocatore avesse deciso di rientrare al Chelsea a fine campionato».

ERRORE VIOLA«Quell’impegno fu quindi chiesto e ottenuto da Salah a gennaio quando certamente non era contattato da nessun’altra società. Quello che è certo è che ora la Fiorentina cerca di obbligare Salah a restare contro la sua volontà. La società non vuole rispettare l’impegno morale, prima ancora che giuridico, accampando scuse e puntando su sterili formalismi che in nessun paese europeo trovano ascolto».

SCONFITTA ITALIANA«Anziché attaccare l’Inter, Panerai impari l’antica lezione dei veri signori del calcio per i quali la parola data era sacra e bastava una stretta di mano. Da oggi, grazie alla Fiorentina, il messaggio ai giocatori stranieri è che in Italia non c’è da fidarsi non solo della parola data, ma anche degli impegni societari scritti, sottoscritti e mai smentiti».