La Digos esamina le immagini di casa Icardi: nessun pericolo

Articolo di
17 ottobre 2016, 19:04
Icardi

L’Inter ha preso la sua decisione: multa per Mauro Icardi, ma la fascia di capitano rimane sul suo braccio. Emergono inoltre ulteriori dettagli su quando accaduto ieri all’ingresso della palazzina in cui vive l’attaccante

TUTTO TRANQUILLO – “Le immagini acquisite dall’impianto di videosorveglianza della palazzina in cui abita Mauro Icardi, a Milano, dopo le contestazioni ultras di ieri sera, sono state visionate oggi dalla Digos, che si occupa degli accertamenti sulla protesta contro il capitano nerazzurro e della tensione che si è generata con la curva nord. Da quanto si è appreso, nelle immagini si vede che i tifosi sono arrivati una decina di minuti dopo il rientro a casa dell’interista, e che non sono mai entrati nella portineria, a parte un momento in cui hanno parlato con il custode, in un clima disteso. Il gruppetto era formato da nove persone, arrivate in scooter, che si sono trattenute una ventina di minuti, prima di risalire sui motorini e andarsene. La polizia prosegue a monitorare la situazione, che al momento viene ritenuta da seguire, ma non pericolosa per l’incolumità del calciatore”. Questo quanto comunicato dall’ANSA.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Crescenzo Greco

Crescenzo Greco

Crescenzo Greco, nasce a Foggia il 20 aprile del 1995. Grazie a sua zia è interista fin da bambino. Josè Mourinho l’idolo incontrastato, Adriano quello d’infanzia. Dopo aver raggiunto la maturità scientifica si è trasferito a Milano per inseguire il sogno di diventare giornalista sportivo e studiare “Comunicazione e Società” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.