Kaya-Miranda, la nuova coppia centrale: difesa da terzo posto?

Articolo di
17 giugno 2015, 13:45
Semih Kaya

L’Inter si appresta a vivere la prossima stagione, presumibilmente senza coppe, alla disperata ricerca di quel piazzamento Champions che manca ormai da troppi anni. Per far questo, era abbastanza evidente, bisognava cominciare dalla difesa: sembrano arrivare in questo reparto i primi colpi, con Kaya e Miranda. 

UN SALTO DI QUALITA’, QUANTO GRANDE? – Fare peggio sarà difficile, non è un discorso individuale ma decisamente più ampio, con tutta la squadra che dovrà garantire un equilibrio tale da poter essere affidabile sia in fase offensiva che difensiva. Sebbene le colpe dei centrali che si sono avvicendati non possono essere trascurate, bisogna sottolineare come spesso sia mancato il sostegno dei centrocampisti e più in generale di un bilanciamento tattico degli 11 in campo a servizio del corretto funzionamento di entrambe le fasi di gioco. L‘Inter, comunque, ha operato sul mercato alla ricerca di due forti difensori centrali, che sembrano piuttosto vicini: Kaya, classe ’91 del Galatasaray già allenato da Mancini e Miranda, classe ’84 fra le colonne portanti della roccaforte di Simeone di questi ultimi anni. Una difesa forte fisicamente ma anche veloce, molto abile nel gioco aereo e rognosa in marcatura: forse senza un vero leader: Kaya per l’età ancora giovane, miranda perché affiancato dal carisma assoluto di Godin, da cui ha certamente tratto grande insegnamento. Il salto di qualità rispetto al passato pare comunque evidente, da capire se sufficiente per centrare l’agognato terzo posto.