Inter, un cambio di preparazione che preoccupa – TS

Articolo di
19 agosto 2016, 13:03
De Boer Inter

Dopo la gestione di Roberto Mancini, con un determinato tipo di preparazione fisica, l’avvento di Frank de Boer ha portato novità atletiche che possono creare alcuni problemi nella tenuta dei giocatori, soprattutto con la doppia competizione dell’Europa League. Questo si legge su “Tuttosport”.

PERIODO DELICATO«La partita con il Chievo rappresenta molte incognite per De Boer. Innanzitutto, l’allenatore troverà un avversario ultra organizzato e capace, in casa, di regalare grandi prestazioni (l’ultima sfida tra le due squadre, pur vinta 1-0 dall’Inter, fu una battaglia), inoltre metterà in campo una squadra che sarà ancora in cantiere. Perché De Boer ha alzato la difesa – ora i centrali sono obbligati ad affrontare gli avversari nell’uno contro uno, prima erano chiamati a rinculare -, chiesto più pressing e modificato le linee di passaggio con Banega uomo deputato a trasformare l’iniziale 4-2-3-1 in un 4-3-3. L’olandese, non a caso, si è dato quattro mesi di tempo per mostrare un’Inter che sia fortemente connotata dal suo operato, ma il problema più grande pare legato al cambio di preparazione in corsa. De Boer ha dovuto lavorare sulle uova per evitare che ci potessero essere più infortuni muscolari del normale, un problema che potrebbe trasformarsi in emergenza quando all’Inter toccherà alternare gli appuntamenti tra campionato ed Europa League».

Facebooktwittergoogle_plusmail