Inter, per sostituire de Boer ci sono diverse correnti – CdS

Articolo di
25 ottobre 2016, 09:48
Mandorlini

Il “Corriere dello Sport” scrive che non è semplice identificare il post de Boer. All’Inter infatti le correnti di pensiero sono diverse: Suning punta sull’alto profilo, i dirigenti su un traghettatore pratico.

PROPRIETARI – Secondo il “Corriere dello Sport” l’Inter è divisa in diverse correnti per quanto riguarda la scelta del post de Boer. I proprietari di Suning, ma anche Thohir potrebbero puntare su un nome di peso, ribadendo le proprie ambizioni e i desideri di grandeur. Ecco perché è spuntato il nome di Blanc, ex ct della Francia e tecnico del Paris Saint-Germain, con trascorsi nerazzurri da calciatore. Ma occhio anche ai vari van Gaal, Villas Boas e Bielsa.

DIRIGENTI – C’è la sensazione, invece, che i dirigenti sul campo preferiscano badare al sodo, optando per un esperto di recuperi da situazioni difficili e complicate, rinviando alla prossima estate la scelta di un allenatore a cui legarsi per 2-3 anni. Magari proprio quel Simeone di cui si parla da tempo. In tal caso, la scelta dovrebbe essere ristretta a Guidolin, Pioli e Mandorlini. O una soluzione interna: Vecchi (tecnico della Primavera) e Beppe Baresi. Non è da escludere, peraltro, che si arrivi alla decisione finale potendo scegliere tra un piano A e un piano B, anche se un punto di incontro potrebbe essere trovato su un allenatore che comunque sappia governare e indirizzare uno spogliatoio con tante, troppe anime.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo, nasce a Milano e si costruisce negli anni una passione per il calcio equamente divisa tra razionalità e passione. La parte più calda sta in Sudamerica, l’unico tifo è per l’inter.