Inter, in società diverse correnti e due figure importanti – Sky

Articolo di
24 ottobre 2016, 16:21
Thohir Moratti Zhang

Nei prossimi giorni Zhang Jindong ed Erick Thohir, entrambi attesi a Milano prima della partita con il Torino, parteciperanno a una serie di incontri con la dirigenza nerazzurra per decidere il futuro di Frank de Boer. Secondo Massimiliano Nebuloni esistono diverse correnti all’interno del club, a cui si aggiungerebbero due figure esterne, ma di enorme importanza

ANIMA ITALIANA – Come ha spiegato l’inviato di Sky Sport esperto di vicende nerazzurre, nell’Inter l'”anima italiana”, ovvero i dirigenti stabilmente a Milano, avrebbero idee diverse rispetto Thohir e al Gruppo Suning. Nel corso delle prossime riunioni Ausilio, Gardini e Zanetti potranno fare un quadro chiaro della situazione della squadra a Thohir e ai rappresentanti di Suning. Erick Thohir inoltre vorrebbe parlare direttamente con de Boer, scelto proprio dal magnate indonesiano. Il presidente vorrebbe capire se sia meglio agire subito per non rischiare di perdere tempo prezioso oppure se sia meglio proseguire con il tecnico.

DUE FIGURE – Secondo Nebuloni emergerebbero però altre due figure importanti nell’Inter attuale. La prima sarebbe Massimo Moratti, considerato un elemento di primissimo piano dai cinesi, pur senza avere più incarichi. Suning lo terrebbe infatti in grande considerazione per la sua storia e per la perfetta conoscenza dell’ambiente. La seconda figura sarebbe invece Kia Joorabchian, il cui ruolo è stato determinante per l’ingaggio di de Boer, suo assistito e che ha “firmato” le operazioni che hanno portato all’Inter Joao Mario e Gabriel Barbosa. Resta ora da capire se, dopo le ultime vicende, avrà ancora un peso determinante sull’attuale presidente e Zhang oppure se il suo ruolo verrà ridimensionato.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Enrica Panzeri

Enrica Panzeri

Enrica Panzeri, nata a Lecco, è innamorata di Milano, non soltanto perché è la città dell’Inter. Ama disegnare e scrivere, le piacciono il calcio, la Formula 1, il cinema e la storia dello spettacolo. Ha un’insana passione per la televisione italiana degli anni ’70-’80.