Inter, il problema è in attacco – CdS

Articolo di
7 settembre 2016, 09:44
Icardi Chievo-Inter

Il “Corriere dello Spor” segnala che l’Inter ha un problema in attacco. Già nella scorsa stagione i nerazzurri allenati da Mancini chiusero il campionato con solo il settimo miglior totale di gol segnati. Le prime due giornate con de Boer confermato il trend negativo.

PROBLEMA – Il problema dell’Inter è in attacco. Non ha dubbi il “Corriere dello Sport” vedendo le prime due giornate in cui gli uomini di de Boer hanno prodotto un solo gol, firmato Icardi. Ma il probema c’era già lo scorso anno con Mancini.

L’ANNO SCORSO – L’Inter ha chiuso al quarto posto lo sconrso campionato grazie alla terza miglior difesa. Rispetto al 2014-15 Mancini è riuscito a mettere a posto la retroguardia, diventata la terza meno battuta del torneo, ma non è stato capace di trovare la giusta quadratura del cerchio in avanti visto che i gol segnati in campionato sono stati 50 (58 compresa la Coppa Italia) e hanno fruttato ai nerazzurri solo il settimo posto nella classifica degli attacchi. Una sproporzione evidente.

DE BOER AL LAVORO – Contro Chievo e Palermo l’unico capace di segnare è stato il solito Icardi, in rete con la prima conclusione nello specchio che è valsa il pari con i siciliani. Gli altri hanno fatto scena muta. Un bel problema per de Boer che con il suo Ajax ha sempre mostrato numeri importanti per quel che riguarda il reparto offensivo (il migliore nel 2011-12, poi sempre il secondo o il terzo) fermo restando che la sua squadra ha costruito la vittoria dei titoli sulla solidità difensiva (quasi sempre la meno battuta nell’ultimo quinquennio di Eredivisie). Inevitabile adesso per l’olandese chiedere maggiore incisività agli altri membri del reparto offensivo dell’Inter, da Perisic a Jovetic.

Facebooktwittergoogle_plusmail