Inter, i dirigenti tengono a colloquio giocatori e de Boer- CdS

Articolo di
17 settembre 2016, 09:46
Zanetti de Boer

Il “Corriere dello Sport” scrive che dopo la brutta sconfitta in Europa League i dirigenti dell’Inter hanno voluto parlare coi giocatori. Colloqui individuali e non, per chiarire la situazione e migliorare.

COLLOQUI – Il giorno dopo la disfatta con l’Hapoel Be’er Sheva in casa Inter è stato dedicato ai colloqui, personali e no. Zanetti, Gardini e Ausilio, tutti presenti nel centro sportivo, hanno voluto parlare con i giocatori: si è trattato di incontri soprattutto singoli, nei quali è stato sottolineato il concetto poi ribadito anche in pubblico da Thohir, ovvero lavorare ancora più di prima. Quanto fatto finora, evidentemente, non è stato sufficiente, quindi diventa necessario alzare l’asticella. I dirigenti hanno apprezzato il fatto che nessuno abbia sollevato giustificazioni o si sia appellato ad alibi. Certo, dalla parole occorre passare ai fatti e, da questo punto di vista, la sfida con la Juventus è un’ottima occsione.

RAPPORTO PRIVILEGIATO – Con de Boer, invece, ha parlato soprattutto Zanetti. Del resto, il vicepresidente dell’Inter è ormai il suo interlocutore privilegiato. Tra i due il confronto è costante. Anche oggi ce ne sarà un altro in vista proprio del match con i bianconeri. L’olandese apprezza questo tipo di appoggio e di sostegno.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo, nasce a Milano e si costruisce negli anni una passione per il calcio equamente divisa tra razionalità e passione. La parte più calda sta in Sudamerica, l’unico tifo è per l’inter.