Inter, de Boer inizia sempre male: ecco i precedenti – TS

Articolo di
31 agosto 2016, 11:50
de Boer

La storia di Frank de Boer evidenzia ciclicamente la partenza diesel già osservata in questo avvio di Serie A con l’Inter. E’ un allenatore a cui serve tempo per far quadrare i conti, i tifosi nerazzurri possono ben sperare. Ecco quanto si legge su “Tuttosport”.

PRECEDENTI – «Andando a prendere in esame le prime gare di ognuna delle sei stagioni vissute sulla panchina dei lancieri, infatti, si può notare come l’Ajax abbia incominciato tutt’altro che bene. La sconfitta per 2-0 a Verona contro il Chievo di due settimane fa, non è un inedito per De Boer. Se si esclude la primissima apparizione in panchina, il 2-0 al Milan l’8 dicembre del 2010 quando subentrò a Jol, De Boer nelle successive “prime” stagionali non ha mai vinto nei 90 minuti. Per tre volte (’11-12, ’12-13 e ’14-15) il suo Ajax campione d’Olanda ha perso la Supercoppa rispettivamente contro Twente (1-2), Psv (2-4) e Zwolle (0-1). Unica eccezione, per quanto concerne la Supercoppa, il successo in avvio di annata ’13-14 con il 3-2 contro l’Az, arrivato però ai tempi supplementari. Infine, il 2-2 in trasferta contro il Rapid Vienna nell’estate 2015 valevole per il preliminare di Champions, pareggio positivo, ma gettato al vento nella gara di ritorno con la sconfitta interna per 3-2 che ha permesso il passaggio del turno agli austriaci. In pratica, in sei estati De Boer ha perso tre trofei e una possibile qualificazione alla Champions.

DIESELDi fatto analizzando le prime sei gare di ogni stagione, si nota come l’Ajax di De Boer abbia vinto 22 gare delle 36 disputare (61%), mentre non ha raccolto bottino pieno in 14 occasioni (39%), pareggiando 6 volte e perdendone 8. Ma molti di questi risultati negativi sono arrivati proprio nelle prime due uscite stagionali, poi il tecnico olandese ha saputo trovare la retta via e prendere il volo, visto che ha conquistato 4 Eredevisie e ottenuto 2 secondi posti, uno clamoroso in occasione dell’ultimo campionato (’15-16), quando da primo perse il titolo negli ultimi 90 minuti. Ma, visto il rendimento dell’Inter negli ultimi campionati e gli obiettivi posti dalla società, i risultati ottenuti dal “diesel” De Boer con l’Ajax, se fossero ripetuti anche in nerazzurro, andrebbero più che bene alla nuova proprietà cinese».